Come capire i simboli delle etichette dei vestiti?

Come capire i simboli delle etichette dei vestiti?

COME CAPIRE I SIMBOLI SULLE ETICHETTE DEI VESTITI?

Scena tipica: shopping, rientro a casa, seconda prova dei nuovi acquisti e zac, taglio delle etichette interne dei vestiti. È bene dirlo dal principio: si tratta forse di una delle mosse più sbagliate che si possa fare nel momento in cui si torna con le buste piene dal nostro negozio preferito. Le etichette interne dei vestiti sono infatti delle vere e proprie guide essenziali che ci spiegano come lavare, come asciugare e come trattare i nostri nuovi capi.

Sono solitamente di 5 tipi e vi spiegheremo come leggerle.
La vaschetta: indica come e se procedere con il lavaggio in acqua. Solitamente tende ad identificare a che temperatura realizzare il lavaggio (delicato, max 60°, max 90°, max 95° e via discorrendo). Il caso più tranquillo è se questa è completa: significa che il nostro nuovo abito si può lavare a mano e in lavatrice indistintamente.

Simbolo vaschetta numero

Se la vaschetta ha dentro di sé una mano, il capo è estremamente delicato e pertanto è raccomandata come unica via il lavaggio a mano: temperature di massimo 40°C e bandita la lavatrice.

Simbolo etichetta mano vaschetta

Se sotto la vaschetta vi sono una o due linee, il lavaggio dovrà invece essere a media velocità per abiti sintetici o, nel secondo caso, extra delicato. Nel caso in cui la vaschetta sia invece barrata, questa X si può prendere come una chiara avvertenza: non lavare con acqua.

Il cerchio: è il simbolo del lavaggio a secco che, è bene ricordarlo, può essere effettuato correttamente solo da una lavanderia. Quando è completo è consentito mentre se barrato, ovviamente, il lavaggio a secco non è consentito. Nel cerchio possono invece comparire le lettere A, F, P e P con una linea sotto: sono degli indicatori a favore della lavanderia, utili per identificare il tipo di solvente da utilizzare nel lavaggio.    

Simbolo etichetta cerchio lettera

Il triangolo: è l’indicatore del tipo di candeggio da utilizzare. Un triangolo pieno identifica che non ci sono problemi per candeggiare il capo, uno barrato è, anche qui, un divieto. Può inoltre essere presente una scritta CL che identifica la presenza di indumenti candeggiabili con prodotti al cloro.

Simbolo etichetta triangolo candeggina

Cerchio dentro un quadrato: seppur geometricamente più complessa, questa figura è importantissima perché indica come asciugare un vestito. La presenza del cerchio dentro al quadrato indica la possibilità di ricorrere ad un’asciugatura a caldo.

Simbolo etichetta cerchio quadrato

Più pallini sono inoltre presenti, più alta potrà essere la temperatura di centrifuga (tenendo conto che 3 è il numero massimo e sta ad indicare la possibilità di asciugare alla temperatura massima). Ovviamente, anche in questo caso la figura barrata sta ad indicare l’impossibilità di ricorrere ad asciugatrici.

Ferro da stiro: come facilmente intendibile, è il simbolo che determina come stirare i vestiti. Se al suo interno è presente un pallino, si può stirare a una temperatura massima di 110°C senza vapore. Se i pallini sono due, la temperatura massima si alza a 150°C mentre con i 3 pallini la stiratura può raggiungere i 200°C.

Simbolo etichetta ferro da stiro pallini

Se il ferro da stiro è barrato, il capo non potrà essere stirato.

Simbolo etichetta ferro da stiro crocie

Pubblicato il 23/07/2017 da Camicia su misura Camicie 0

Lasciare un commentoRispondere

Devi essere registrato per lasciare un commento.

Articoli precedenti

Categorie del blog

Ultimi commenti

Non ci sono commenti recenti

Cercare nel blog

Prev
Next

No products

To be determined Shipping
0,00 € Total

Check out