Che cosa è il Seersucker?

Che cosa è il Seersucker?

Il Seersucker è un tipo di tessuto, generalmente di cotone, con un peculiare effetto “accartocciato” o “raggrinzito” che si ottiene grazie ad una forma di tessitura speciale della trama e dell’ordito da cui viene generato.

Nella versione più comune è usualmente a righe bianche e blu, anche se ci sono altre combinazioni che hanno abbastanza successo (come verde e bianco).

A causa della sua forma speciale non si attacca alla pelle come ad esempio il cotone “liscio” tradizionale: è un tessuto che permette una ottima traspirazione, ed è quindi è ampiamente usato in climi caldi ed umidi, come ad esempio nel Sud degli Stati Uniti (in passato ha deliziato i signori che soffrivano l'umidità nelle loro piantagioni) e in India, dove è stato utilizzato molto spesso durante il periodo della colonizzazione britannica.

È stato introdotto in Europa molti anni fa: le prime testimonianze dell’uso di questo tessuto sono registrate intorno al 1700, con la compagnia delle Indie. E’ stato usato inizialmente come materiale per i vestiti dei lavoratori, ma gradualmente è stato introdotto nel vestiario in altre classi sociali.

Oltre ad essere confortevole nella stagione calda, il Seersucker ha anche il vantaggio di non dover essere stirato, notevole vantaggio se sei in viaggio e le tue camicie sono tutte stropicciate.

Sembra che l'origine del nome sia persiani, dalle parole sheer y shakar (latte e zucchero).

La spiegazione più probabile è che il latte si riferisca alle strisce più lisce, e lo zucchero a quelle rugose.

Può essere utilizzato nella produzione di vari tipi di vestiti - pantaloni, giacche e camicie come ad esempio questo modello a strisce bianche e blu.

Perché il Seersucker non viene più utilizzato così spesso?

La mia spiegazione è che, da quando è stata introdotta l'aria condizionata in tutti gli uffici, si possono indossare le stesse camicie per tutto l'anno. Non sia ha più un guardaroba estivo ed uno invernale.

Probabilmente oramai è meno rilevante il tipo di tessuto utilizzato.

Ciò non vuol dire che non possiate ancora farvi una camicia con questo interessante materiale!

Pubblicato il 01/08/2017 da Camicia su misura Camicie 0

Lasciare un commentoRispondere

Devi essere registrato per lasciare un commento.

Articoli precedenti

Categorie del blog

Ultimi commenti

Non ci sono commenti recenti

Cercare nel blog

Prev
Next

No products

To be determined Shipping
0,00 € Total

Check out